Vianova Barbera I.G.P.

La Barbera è presente nel Sannio sicuramente dai primi del settecento, numerosi scritti, infatti lo descrivono molto precisamente come vitigno adottato per correggere il colore dei vini sanniti, al punto che oggi si parla di “Barbera del Sannio”

12.00

Annata

2020

Vitigno

Barbera 100%

Zona di produzione

Paupisi (BN)

Tipologia del terreno

Calcareo – argilloso

Esposizione del vigneto

Sud- sud/ovest

Altitudine delle vigne

250 m.S.L.M.

Sistema di allevamento

Spalliera

Densita' d'impianto

3500 p.P ha

Eta’ media delle piante

15/20 anni

Resa uva/ha

80 q.Li/ha

Resa vino/ha

48 hl/ha

Produzione

1.000 bottiglie

Gambero Rosso 2021 Premio Qualità/Prezzo Paupisi
Vini Buoni d'Italia 2020 Premio per la qualità, la piacevolezza e la bevibilità

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Vianova Barbera I.G.P.”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Descrizione

VINIFICAZIONE
La vendemmia avviene a cavallo della fine di settembre e gli inizi di ottobre, le uve raccolte manualmente e trasportate in cassette da 18 Kg. vengono trasportate in cantina dove vengono diraspate e avviate alla fermentazione con macerazione delle bucce per circa 4-6 giorni a temperatura controllata. A fermentazione alcolica e malolattica ultimata, il vino viene frequentemente travasato e a distanza di pochi mesi dalla vendemmia viene imbottigliato con filtrazione a 1 micron.

CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE
Vino dal colore inconfondibile intenso con riflessi porpora e trasparenza assolutamente impenetrabile. All’olfatto è ricchissimo di composti fruttati con netti sentori di frutti di bosco e spezie dolci. Al gusto prevalgono freschezza e equilibrio con ritorno  prepotente dei composti fruttati che alla buona alcolicità e morbidezza tannica abbinano un leggero retrogusto amarognolo molto piacevole per i più fantasiosi abbinamenti.

ABBINAMENTI
Da servire ad una temperatura di 14/16°C. in un calice per vini aromatici, è ideale per accompagnare piatti della cucina mediterranea, lasagne, primi con pasta ripiena e secondi mediamente untuosi ed aromatici, ma l’abbinamento da non mancare è con il baccalà in cassuola con capperi, olive e pomodorino.

Conservazione
Verticale, in ambiente a temperatura che non superi i 18°C, lontano da fonti di luce e calore. Esprime il meglio nei primi tre anni dalla vendemmia.